ADDA MARIO CASA EDITRICE

nuova puglia d'oro_total white

ADDA MARIO CASA EDITRICE

nuova puglia d'oro_total white

Bari, 1915 – 2007

Con la sua linea editoriale diretta a valorizzare il ricco patrimonio storico-artistico del Mezzogiorno d’Italia, ed in particolare della Puglia; linea editoriale proseguita dal 1984 dal figlio Giacomo.

La casa editrice Mario Adda è stata fondata nel 1963 e sin dall’inizio si è proposta con una linea editoriale tesa alla conoscenza e alla valorizzazione del ricco patrimonio storico-artistico del Mezzogiorno d’Italia.
Il catalogo Adda ha rappresentato sul piano dei contenuti e con veste grafica prestigiosa, il meglio della produzione su castelli, cattedrali, masserie, chiese, presepi, palazzi, teatri della Puglia. Cui vanno associate opere di rilevante interesse storiografico, specialmente per il periodo normanno-svevo e per la storia del Mezzogiorno, come quelle di Arthur Haseloff ed Eduard Sthamer; e le numerose “guide turistico-culturali”, prodotte in più lingue e diffuse a livello nazionale ed internazionale.
La casa editrice si distingue anche nel mondo della scuola, con testi di storia, didattica, formazione e collane di narrativa; e nella manualistica, con alcune opere molto apprezzate.
Collabora con varie Università italiane e straniere; con l’Università di Bari e il Politecnico sono attive diverse collane.
Molte opere vengono seguite e presentate negli Istituti di cultura italiani all’estero.

Giacomo ADDA nato a Bari il 6 Novembre 1942

Dal 1984 l’azienda è condotta da Giacomo Adda che inaugura una serie di nuove collane, intessendo rapporti di collaborazione con Istituti Universitari e con il mondo del giornalismo più qualificato. Una particolare cura, quasi di raffinato artigianato, viene riservata alla confezione del prodotto-libro: dall’apparato iconografico costantemente affidato a fotografi professionisti, all’utilizzo di tecniche di stampa all’avanguardia.
La qualità delle edizioni contribuisce e agevola la diffusione a livello nazionale di quasi tutto il rinnovato catalogo; inoltre, con le traduzioni in più lingue delle opere più significative, la distribuzione risponde adeguatamente anche alle richieste dall’estero.

Un allargamento del profilo aziendale ha integrato altre strutture già operanti sul territorio configurandosi come una vera e propria “impresa culturale” e realizzando eventi (mostre, catalogazioni di beni culturali) e prodotti multimediali.
È in quest’ottica che si colloca, nel 1991, la costituzione del Consorzio Idria, nato in collaborazione con la CAST – Cooperativa Arte, Archeologia, Storia del Territorio, attraverso il quale sono state realizzate alcune mostre di rilevante interesse storico-artistico, in particolare:
Itinerari federiciani in Puglia (1997)
Andar per mare (1997, in tre edizioni: a Bari, Brindisi e Otranto)
Castelli e cattedrali di Puglia (1999)
Il tempo di Niccolò Piccinni (2000)
Il Consorzio Idria è azienda affidataria del Ministero dei Beni Culturali.

PUGLIA… SFOGLIALA NELLE NOSTRE EDIZIONI
Da oltre 50 anni raccontiamo la Puglia
La nostra Terra è ricca di storia, di architetture – castelli, cattedrali, masserie, palazzi, teatri – e la natura, tra muretti a secco e ulivi ultra secolari, offre paesaggi di rara bellezza in tutte le stagioni dell’anno. Abbiamo conservato le nostre tradizioni e la nostra identità, anche attraverso un folklore antico e variegato, dalle feste patronali che si ripetono da secoli alle processioni e alle cerimonie della Settimana Santa che coinvolgono tutto il nostro territorio.

BARI SVELATA
bellezze nascoste o poco conosciute

Mario Adda Editore

Mario Adda (1915/2007) è stato l’Editore che ha fatto conoscere paesaggi e architetture della Puglia a tutto il mondo. Il volume “Puglia, turismo, storia, arte, folklore”, pubblicato nel 1974, è stato un meraviglioso viaggio itinerante nei 257 comuni della regione, partendo da quelli abbarbicati in cima ai monti dell’Appennino dauno a quelli assolati dell’estesa pianura salentina, un ponte aperto verso l’oriente.
Mario Adda, non più giovane, ma pieno di entusiasmo per una nuova e moderna editoria, coronava il suo sogno di illustrare attraverso le descrizioni e le stupende immagini del volume una terra del sud, che visse uno dei periodi di maggiore splendore con Federico II di Svevia definito lo Stupor mundi e successivamente Puer Apuliae, fanciullo di Puglia, il costruttore di tanti castelli e borghi, tra i quali “Castel del Monte” una delle più belle dimore d’Europa.
Puglia, turismo, storia, arte, folklore, non è stata solo una guida turistica secondo lo schema tradizionale: le sensazioni e le note suggestive spesso prevalgono sull’informazione e sul dettaglio tecnico, che rendono ancora più affascinante la lettura di un’opera, che resta tuttora una principale fonte di conoscenze sul grande patrimonio storico e artistico della regione.
Si dice chi semina bene ha un buon raccolto, cosi è stato. Nel corso degli anni l’Adda Editore attraverso il figlio Giacomo, ha sensibilmente incrementato e allargato a numerosi settori l’attività editoriale e la Puglia si è sempre più arricchita di pregevoli opere specialistiche.
Ovviamente non si possono elencare tutte, ma diverse restano tra le più significative legate nel solco della tradizione paterna, che ne aveva intuito la opportuna utilità, quali Cattedrali di Puglia, Palazzi di Puglia, Teatri di Puglia, Nei castelli di Puglia, Puglia Borghi, Masserie di Puglia, Il Presepe di Puglia, La pittura dell’Ottocento in Puglia, Puglia in festa. Sono l’essenziale testimonianza di un patrimonio artistico di immenso valore, che per merito della famiglia Adda, restano utilissime opere di consultazione e di piacevole lettura per gli studiosi e per i tanti turisti, che da anni stanno riscoprendo la Puglia.

 

Vittorio Marzi
Già presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze

POTREBBE INTERESSARTI